3 DATI PER NON RISCHIARE DI MORIRE NEL TUO SALONE D’ACCONCIATURA (CHE IL TUO VENDITORE NON VUOLE SVELARTI).

3 DATI PER NON RISCHIARE DI MORIRE NEL TUO SALONE D'ACCONCIATURAMolte volte ho sentito discussioni relative ai costi generali del Salone d’Acconciatura, e di quanti sforzi economici devi sostenere oggi, per tenere il tuo Salone aperto. In particolare mi riferisco ai prodotti e ai servizi, perché è ciò di cui mi occupo.

E proprio su: “Questo prodotto è troppo caro! Pensavo costasse meno!…Sai i clienti non spendono più come una voltaho frenato la mia lingua in diverse occasioni!

Col tempo ho capito che quel “troppo caro”, non era per nulla fuori luogo, ma non per il motivo che aveva in testa il Parrucchiere che avevo difronte; “fammi un po’ meno perché tanto i clienti non spendono più come una volta” o cose del tipo: “per fare entrare i clienti dalla porta sono costretto/a a fare sempre sconti e promozioni perciò ho bisogno di pagare di meno per i prodotti e i servizi”.

La mancanza era tutta mia. Ero troppo caro, ed era colpa mia. Ti spiego il perché.

QUANDO I SERVIZI E I PRODOTTI SONO DAVVERO TROPPO CARI

Un servizio o un prodotto dovrebbero aiutare il Parrucchiere ad accorciare le distanze con i nuovi potenziali clienti e con quelli esistenti, ma i prodotti o i servizi, da soli non fanno molto e nemmeno le tue riconosciute competenze tecniche o il tuo bellissimo salone, possono fare miracoli, se non sei supportata da strumenti, risorse e una condivisione totale da parte del Venditore al quale ti rivolgi.

Quando queste condizioni non si allineano, qualsiasi prodotto o servizio, non troverà nei risultati un riscontro che ne giustifichi il costo per te e per i tuoi clienti.

PENSA AL TUO TORNACONTO MA ATTENZIONE

E’ chiaro che ogni Parrucchiere dovrebbe innanzitutto concentrarsi sulle proprie capacità tecnico stilistiche per guadagnare, ma non credo che si possano ignorare volutamente la presenza di altri fattori che ostacoleranno il successo del tuo Salone d’Acconciatura. Questo perché in mancanza di risultati sarai e avrai un cliente insoddisfatto. Non avrai casi studio di successo da mostrare a tua volta e molto probabilmente sarai costretto/a ad abbassare il tuo listino o faticherai per farti pagare il prezzo che chiedi.

In ogni caso difficilmente riuscirai a crearti un seguito di clienti fedeli.

Ecco i 3 campanelli d’allarme che ti aiuteranno a capire se i servizi, i prodotti e le soluzioni che offri saranno oggettivamente troppo cari per il tuo cliente, che poi insoddisfatto da un conto salato per un servizio indifferenziato, parlerà probabilmente male di te, finendo per  farsi tagliare i capelli da un tuo concorrente o peggio dal cinese che ha appena aperto dall’altra parte della città.

Infatti, in queste 3 situazioni mancano materialmente le condizioni per trasformare il tuo lavoro in risultati economicamente soddisfacenti.

  • INVESTIMENTI SPROPORZIONATI

Quando manca buon senso e coerenza nella gestione del salonenell’acquisto dei prodotti che utilizzi nel tuo negozio di Parrucchiere è facile ritrovarsi con budget completamente sbilanciati. Ti faccio un’esempio reale: il cliente mi chiama perché vuole investire su una nuova linea di colorazione per capelli, tipico salone super accessoriato con un paio di dipendenti. Quando gli chiedo il perché mi riferisce che vuole risparmiare e pagare il meno possibile perché anche se i clienti ci sono, si spacca la schiena 12/14 ore al giorno nel Salone, e continua a farsi un mazzo infinito, non riuscendo a trovare uno staff decente che lo aiuti che comunque gli costa un botto. Da mesi deve rinunciare ad uno stipendio regolare e quindi è costretto a campare con gli spiccioli:

“Andiamo bene, penso tra me e me”.

Quando gli chiedo come è strutturato il Salone d’Acconciatura e quali sono i passaggi che svolge nella gestione dei clienti prima, durante e dopo il loro ingresso in Salone, mi sento rispondere:

“Sai Angelo qui dentro vado sempre di fretta” le diagnosi non le facciamo quasi mai, i ragazzi del mio staff non propongono quasi mai niente e anche quando ci proviamo le nostre clienti ci rispondono quasi tutte così:

“Costa troppo!”

“Non posso permettermelo, quanto sei cara!”

“Ci penso!”

“Per oggi fammi solo la piega, il colore lo facciamo la prossima volta..”

Non farti notare il problema è stato un mio errore.

Senza specialisti in grado di scovare i problemi di gestione che affliggono il Salone, renderlo più usabile e favorire il miglioramento dello stesso con strumenti dedicati, (che imparerai gratis in questo blog), il mio stesso lavoro verrebbe compromesso.

Da quegli elementi dipendono anche i risultati dei miei prodotti.

Che faccio sto zitto e aspetto che la bomba esploda tra qualche mese quando anche l’acconciatore stesso vedrà chiaramente che l’unica cosa che è in grado di misurare sarà l’assenza di risultati?

Meglio chiarire subito! Questo è un’esempio di investimento sproporzionato.

  • NESSUNA STRATEGIA

Altre volte emerge chiaramente sin dall’inizio che non esiste un briciolo di strategia e che tutte le tue speranze sono affidate al prezzo più basso o alla fama del marchio dell’azienda cosmetica di turno e al fatto che se manchi tu, il Salone si inchioda. Se bastassero, prezzo, qualità e immagine dell’azienda di turno fonderei io stesso Saloni d’Acconciatura di successo ogni giorno. Purtroppo non è così e la mancanza di una visione strategica chiara che metta in relazione i prodotti e i servizi che utilizzi con le attività svolte prima, durante e dopo l’ingresso del tuo cliente nel Salone, si tradurrà in una bel negozio di Parrucchiere che non riesce a produrre risultati. Nessun Venditore e nessun Parrucchiere con il suo prodotto o servizio da solo può fare miracoli. No strategia. No conversioni.

  • MANCANZA DI IDEA DIFFERENZIANTE

Anche se i problemi sopra citati non esistessero c’è una condizione in cui nemmeno il migliore Parrucchiere che acquista dalla migliore azienda cosmetica potrà produrre risultati. Infatti collaborare con un Salone d’Acconciatura, sia che si tratti di inserire una colorazione professionale o un nuovo servizio di ricostruzione, richiede da parte tua la definizione chiara di alcuni concetti. Sono le munizioni che dovrai usare per far prosperare il Salone. Dal valore differenziante di quei concetti dipende molto.

Quanti risultati credi arriveranno da una linea di prodotti inseriti in un negozio di Parrucchiere se l’unico messaggio chiave che sai trasmettere ai tuoi clienti è “qualità, convenienza, cortesia?”

Quando manca un’idea differenziante, i prodotti e il loro prezzo non risolveranno il problema, perché mancheranno proprio gli elementi per argomentare e guadagnare l’attenzione e la fiducia del cliente.

IN CONCLUSIONE

In questi 3 casi qualsiasi cifra sarà troppo cara. E anche se a volte è ai nostri interessi che dobbiamo pensare (vendere prodotti e servizi) non possiamo fingere di non sapere come andranno a finire le cose.

Ho fatto queste riflessioni dopo qualche anno di esperienza sul campo e dopo qualche scottatura di troppo.

Prima di salutarti, per mettere fine alla disinformazione che da sempre è presente nel settore dei Parrucchieri ti invito ad iscriverti gratuitamente alla newsletter, inserendo il tuo nome e indirizzo mail nel box di fianco in alto a destra.

Ecco cosa scoprirai, con il report gratuito che riceverai subito dopo l’iscrizione:

  1. Cosa differenzia il tuo Salone d’Acconciatura da quelli di successo.
  2. I 3 schiocchi errori che hanno portato a chiudere 3 negozi di Parrucchiere su 5 solo nel 2014.
  3. Come lasciarsi alle spalle il passato e diventare finalmente un Parrucchiere Vincente.

oppure leggi qui.

Se anche tu hai avuto esperienze simili parliamone qui sotto nei commenti, sarà un confronto utile per tutti!

Alla prossima, Angelo.

PS: In futuro valuta i prodotti che sceglierai e con essi anche la competenza di chi te li propone, cercando di capire se oltre ad averteli venduti sarà anche in grado di darti soluzioni!

10 pensieri su “3 DATI PER NON RISCHIARE DI MORIRE NEL TUO SALONE D’ACCONCIATURA (CHE IL TUO VENDITORE NON VUOLE SVELARTI).

  1. Ale

    Sei un grande! Piu chiaro di cosi…….Martedi passa che ho gia finito tutti i prodotti della Marrakesch, ho bisogno di un’altro kit……bravo!!!

    Rispondi
  2. teresa

    Hai ragione, noi cerchiamo il prezzo e la qualita’ nei prodotti ma vorremmo spendere il meno possibile, per le spese che ci sono. Il personale costa e siamo super tassati. In realta se facessimo meno clienti e fatti meglio, aumenterebbero anche gli incassi e la qualita del lavoro e della nostra vita migliorerebbe molto.
    Ho capito bene?
    Saluti Teresa.

    PS, non devi sentirti in colpa, perche la tua parte di lavoro l’hai sempre svolta alla grande!
    Sei insostituibile, messo a confronto con altri tuoi colleghi di aziende importanti non c’e’ paragone, continua cosie grazie di tutto quanto stai facendo per noi parrucchieri. Teresa.

    Rispondi
    1. Angelo Autore articolo

      No.
      Devi cambiare mentalità.
      Avere un metodo di vendita aggiornato, che si possa replicare.
      Scrivere i protocolli di ogni tuo servizio.
      Saper gestire il personale.
      Imparare cosa significa oggi fare marketing.
      Non mi sento in colpa, e il tuo commento mi ha fatto molto piacere,
      grazie!

  3. sara

    Cosa intendi per idea differenziante? Me lo puoi spiegare meglio? Se ti puo interessare faccio la parrucchiera da ventanni e ho un negozio a Padova con 3 dipendenti e uso ………, ma praticamente i margini che ho sui prodotti sono ridicoli e non so come fare…..grazie Sara

    Rispondi
    1. Angelo Autore articolo

      Ciao Sara, complimenti per i tuoi 20 anni di attività.
      Ho cancellato il nome dell’azienda che citi, perché qui non si fa pubblicità di aziende concorrenti a quelle che rappresento in prima persona, che sono tutte selezionate e verificate prima di essere proposte come soluzione.
      Soluzione che nel tuo caso specifico garantisce utili.
      Per idea differenziante intendo:
      studiare la concorrenza e proporre ai clienti abituali e potenziali un servizio diverso rispetto agli altri e su cui ti puoi specializzare.
      Grazie per esserti presa il tempo di leggere e commentare.

    1. Angelo Autore articolo

      Anny, ho verificato la tua iscrizione alla news-letter.
      In quanto iscritta, in questi giorni, hai sicuramente ricevuto in esclusiva, un nuovo training intensivo in 3 puntate sul quale stavo lavorando in questi giorni, dove rispondo anche a questa domanda.(oltre che puoi farti un’idea di cosa sia una strategia studiando uno ad uno gli articoli del blog).
      Per favore controlla di nuovo la tua casella di posta elettronica con la quale ti sei iscritta, e verifica anche la casella di posta indesiderata, alle volte accidentalmente le email finiscono li!
      Ho notato che non ne hai aperta mezza!
      Grazie per l’attenzione, Angelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *