TECNICHE DI SOPRAVVIVENZA DENTRO IL TUO SALONE D’ACCONCIATURA, MENTRE TUTTO IL TUO STAFF TI VOLTA LE SPALLE E MALEDICI IL GIORNO IN CUI HAI DECISO DI FARE IL PARRUCCHIERE E ASSUMERE PERSONALE

Tecniche-di sopravvinezaQuando sei un Parrucchiere e ti occupi tutti i giorni di far crescere il tuo Salone d’Acconciatura, il tuo morale potrebbe non essere esattamente alle stelle come il giorno del tuo debutto come titolare.

Anzi il contrario.

Si tratta di un vero e proprio viaggio, con vittorie e sconfitte, alti e bassi, pura esaltazione e stress galoppante.

Oggi, in questo articolo, anche se il titolo te lo potrebbe far pensare, non ti parlerò di come predisporre trappole per animali, fabbricare attrezzi da caccia, accendere un fuoco di segnalazione, costruire un’igloo, curare punture di insetti o morsi di serpenti. Eppure le tecniche di sopravvivenza non solo rappresentano una risorsa indispensabile per gli escursionisti amanti della natura selvaggia, ma anche al di fuori di contesti estremi, possono diventare la chiave di volta per tirarsi fuori da molte situazioni d’emergenza.

La scelta di diventare un Parrucchiere e l’alta intensità del lavoro pratico e di gestione del Salone d’Acconciatura, potrebbero mettere alla prova tutti i giorni le capacità di tenacia e leadership di qualunque proprietario di Salone.

Ma a volte le varie sfide che devi affrontare potrebbero schiacciarti letteralmente.

Quando queste sfide diventano insopportabili, alcuni Parrucchieri titolari, semplicemente cedono giorno dopo giorno e vanno in confusione. Questo non significa gettare la spugna…significa solo subire passivamente la routine di tutti i giorni. Ed è proprio in quel momento che perdi la passione di portare avanti il tuo Salone d’Acconciatura, spie rosse cominciano a lampeggiare e cominci a chiederti: “ma chi me l’ha fatto fare di aprire questo dannato negozio?” e sono sicuro che sarà capitato anche a te qualche volta.

Continua a leggere

COME RIEMPIRE IL TUO SALONE D’ACCONCIATURA DURANTE LA SETTIMANA, CON QUESTO TRUCCO.

Come_riempire_il_tuo_salone_durante_la_settimana_con_un_semplice_truccoSe il titolo dell’articolo di oggi, ti ha incuriosito è possibile che sia per un solo motivo! Sei interessato ad aumentare le presenze dei tuoi clienti nel tuo Salone d’Acconciatura, durante la settimana, ed è un bene!

Infatti, se sei anche tu un Parrucchiere sveglio e veloce ti mostrerò un trucchetto davvero molto semplice da mettere in pratica, ma di un’efficacia sorprendente, che potrai utilizzare fin da subito, che ho già sperimentato con alcuni dei miei clienti personali, ottenendo degli ottimi risultati, alle volte persino incredibili!

In pratica cosa abbiamo ottenuto?

Tutti i Parrucchieri che hanno provato questa tecnica hanno ottenuto buoni risultati, ma alcuni dei miei clienti, hanno addirittura raddoppiato il numero delle presenze dal Martedì al Giovedì, periodo in cui normalmente vi è un calo delle presenze.

Ma prima di proseguire permettimi di fare un passo indietro, per scoprire uno dei più grandi problemi di chi fa il Parrucchiere in Italia,

Continua a leggere

3 CONSIGLI PER IL PARRUCCHIERE CHE VUOLE GUADAGNARE DI PIU’ (DA METTERE IN PRATICA SUBITO)

Attraverso l’iscrizione alla NewsLetter, che trovi visitando questa pagina, entri direttamente in contatto con me.

Gli amici Parrucchieri che seguono Parrucchiere Vincente, assieme ai miei clienti personali, danno vita ogni giorno a domande molto interessanti e si accendono dialoghi pieni di spunti utili per chi ha un Salone d’Acconciatura e vuole guadagnare di più sfruttando i sistemi di acquisizione e fidelizzazione clienti che il mondo moderno mette a disposizione.

Non tanto per “spremere come un limone” il portafoglio dei loro clienti, questo non va mai bene, quanto piuttosto per far vivere loro un’esperienza straordinaria, che ti verrà di conseguenza pagata molto volentieri, tanto quanto sarà il valore ricevuto in cambio dal servizio stesso.

Non dirmi che vuoi fare anche tu la fine del tipo qui sotto, vero?

Okay, okay, ti sei fatto quattro risate?

Ma adesso torniamo seri, perché quando in gioco c’è il futuro del tuo Salone d’Acconciatura ti consiglio di non prenderla tanto alla leggera, quindi adesso, per il tuo bene continua a leggere…

So che ci sono tanti lettori assidui che leggono solamente il Blog, a proposito, siete tantissimi, e vi ringrazio per l’interesse, ma non vorrei farvi perdere preziosi consigli, riservati solo agli iscritti.

Infatti, ho deciso di scrivere questo articolo per raccontare anche a te quello che succede, dall’altra parte, andando a rispondere a 3 domande/temi/false convinzioni “tormentone”, che mi vengono fatte spesso, in cui ti indico le possibili soluzioni qui di seguito:

  1. La dimostrazione del perché farti fare dei volantini non funziona e ti fa buttare un sacco di soldi
  2. Perché se non lo racconti, il tuo Salone d’Acconciatura è destinato al fallimento
  3. Come creare attenzione verso il tuo Salone d’Acconciatura, utilizzando un semplice trucco.

Pronto?

Okay, si comincia.

Continua a leggere

L’ERRORE DA EVITARE, CHE UN PARRUCCHIERE CON LE PALLE NON DEVE FARE, QUANDO AFFIDA IL SUO SALONE D’ACCONCIATURA AD UN RAPPRESENTANTE, CHE GLI VUOLE VENDERE I PRODOTTI DELL’AZIENDA COSMETICA CHE HAI SCELTO

l'errore da evitare che un parrucchiere con le palle non deve fareDeve esserci qualche ragione per cui certi Parrucchieri alla guida dei loro Saloni d’Acconciatura hanno più successo degli altri. Detta in un’altra maniera, se due Parrucchieri con le stesse capacità competono…perché uno torna a casa come vincitore e l’altro come perdente?

Sono sempre stato impressionato da quei Parrucchieri che riuscivano a fare sempre le scelte giuste per i loro Saloni d’Acconciatura.

Non mi è mai riuscito semplice e mi sono meravigliato tante volte, quando altri sembrano fare quelle scelte quasi senza sforzo. Poi ho scoperto il loro segreto, ho fatto tante domande e mi sono informato…

Ti sei mai ritrovato, dopo che hai fatto diverse ricerche nel settore, ed hai deciso quale linea di prodotti inserire per la tua clientela in target, nella situazione in cui purtroppo a te o a qualche tuo collega, gli è venuto in mente di comprare i prodotti dal rappresentante “luci della ribalta”?

I rappresentanti “luci della ribalta” sono quelli che nell’era di internet ti porteranno, se non lo stanno già facendo alla rovina totale.

Ma continua a leggere perché OGGI ti spiegherò come evitarli.

Continua a leggere

NEL 2016 ESSERE UN PARRUCCHIERE SARA’ DECISIVO, E CHI SI MUOVERÀ CON LE IDEE CHIARE PORTERA’ A CASA TUTTO QUELLO CHE GLI ALTRI LASCERANNO SUL PIATTO

nel 2016 essere un parrucchiere sarà decisivo, per portatesi a casa tutto quello che gli altri lasceranno sul piattoOggi è il 31 Dicembre 2015. Mentre scrivo quest’articolo, sono nella mia casa di campagna alle porte di Modena, le scuole sono chiuse, e sono con i miei figli, intento a montare una libreria dell’IKEA. Quando finisco con la libreria (spero presto) ho una lista di commissioni che mi faranno correre tutto il giorno… Non so se anche tu dedichi la mattina del 31 alle brugole IKEA, ma sono quasi certo che anche la tua sarà una giornata piena di impegni nel tuo Salone d’Acconciatura.

Dedicarmi al bricolage mi serve per riordinare le idee, i miei pensieri, che condivido con i Parrucchieri che mi seguono, interessati a trovare risorse utili ad avvicinare nuovi clienti e fidelizzare quelli esistenti.

Quello che stai leggendo sono una serie di riflessioni che ho raccolto, di ciò che ho messo giù nel tempo, e sono convinto che sia utile per te da leggere, per riordinare le idee e ripartire con il piede giusto e con nuovi progetti nel 2016.

Molti Parrucchieri, con i loro Saloni d’Acconciatura, sono in difficoltà con i propri risultati economici. La maggioranza dei Parrucchieri in Italia lavora come se fosse un “dipendente” dell’azienda di prodotti che sceglie, cioè al netto delle capacità tecnico/stilistiche, pensa basti avere un prodotto di qualità, al giusto prezzo, avere qualche ragazzo dello staff particolarmente bravo nel proporlo, fare qualche corso di taglio/colore, e ricevere in cambio, dalla sedicente azienda di turno, la promessa di andare in giro a fare qualche pedana, qualche lancio moda aggratiss, e farsi conoscere in qualche fiera di settore, con il miraggio di avere il Salone d’Acconciatura sempre pieno di clienti che ne parleranno, e il resto “verrà da se”…..

…ma stavo riflettendo sul fatto che nel 2016, non funziona più così!

Continua a leggere